UA-60450045-1

Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
Data : 12/08/2018
13
14
15
16
17
18
Data : 18/08/2018
19
Data : 19/08/2018
20
Data : 20/08/2018
21
Data : 21/08/2018
22
Data : 22/08/2018
23
Data : 23/08/2018
24
Data : 24/08/2018
25
Data : 25/08/2018
26
27
28
29
30
31

Monte Sette Fontane

Categoria
Escursioni
Data
11/02/2018 00:00
File Allegato

ATTENZIONE: il prezzo del pullman passa da 18 a 20 €

11 febbraio 2018

MONTE SETTE FONTANE

Il percorso proposto nella Riviera dei Fiori è ad anello. Partendo dal borgo medioevale di Castellaro, situato in posizione elevata a pochi Km. da Arma di Taggia si raggiunge la sommità pianeggiante del Monte Sette Fontane per poi scendere lungo l'ampia e panoramica cresta del Monte Croce e tornare, al termine della discesa, a Castellaro con un tratto su stradina asfaltata.

Aspetti interessanti della gita sono: 1) il borgo di Castellaro tra gli ulivi con le caratteristiche viuzze selciate e in alcuni punti voltate , 2) il santuario barocco della Madonna di Lampedusa, realizzato all'inizio del 1600 per ricordare la fuga dalla schiavitù di un abitante di Castellaro che era stato catturato dai pirati barbareschi, le cui incursioni sulle coste e nei paesi liguri erano frequenti nel XVI e XVII secolo, 3) i pascoli nella zona attorno alla vetta, ancora oggi frequentati, anche se meno di un tempo, da bovini ed ovini, con i resti delle “caselle”, ovvero delle costruzioni circolari in pietra a secco che servivano da ricoveri e per la stagionatura dei formaggi, 4) il panorama a 360° gradi che si gode dalla vetta e lungo la panoramica discesa con ampi scorci sulla costa tra Imperia e Sanremo, fino al promontorio di Cap Martin sulla Costa Azzurra. Verso le Alpi Liguri si distingue il Monte Saccarello.

Accesso: Si percorre l'Autostrada dei Fiori uscendo a Sanremo Est per scendere sino a Taggia. Seguendo le indicazioni per Imperia si giunge sull'Aurelia. La si percorre, sempre in direzione Imperia, per meno di 1 Km. per girare quindi a sinistra in direzione di Castellaro. Si sale per la strada provinciale per giungere in circa 5 Km. al paese, fino a giungere ad una piazzetta adiacente al centro storico dove è stato ricavato un parcheggio a due piani.

Descrizione itinerario: Dal parcheggio (m. 250) salendo alcuni gradini si perviene alla piccola Piazza Matteotti per entrare quindi nel centro storico avendo a sinistra un bar ristorante. Si attraversa un tratto voltato dopo il quale si continua diritti affiancando dei portici (Via Lampedusa). Ad un bivio si prende Via del Carmine che conduce alla chiesetta della Madonna del Carmine. A destra della chiesa si imbocca la mulattiera che, in mezzo agli ulivi, sale poco più in alto su una stradina asfaltata proveniente da Castellaro che conduce al Santuario della Madonna di Lampedusa. Si svolta a sinistra seguendo la strada che in circa 1 Km. raggiunge il suddetto Santuario (m. 375 – h. 0.30). Si attraversa il porticato del Santuario e, con bel panorama su Arma di Taggia e la Valle Argentina, si prosegue su una pianeggiante strada sterrata. Si ignora una deviazione a sinistra per svoltare a destra al successivo bivio (paletta indicante 707 Anello del Faudo) su una ripida rampa cementata che si dirige verso il Colle di San Salvatore. La stradina risale un boscoso vallone con pendici ricoperte da pini marittimi, cespugli di ginestre e timo fino ad arrivare ad un punto in cui il vallone si restringe, dove s'incontra un rio alimentato dalle sorgenti che danno il nome alla montagna meta della nostra gita. La stradina segue per un tratto il fondovalle per lasciarlo nei pressi della parte finale del vallone con un lungo traverso a destra per raggiungere il Colle di San Salvatore (m. 725 – h. 1.15 dal Santuario), dove giungono anche le piste provenienti dall'abitato di Pietrabruna e dal Monte Faudo.

Dal colle si procede in direzione sud salendo su una dissestata pista sterrata verso il Monte Sette Fontane, sulla cui cima si notano alcuni alberi isolati. Ci si tiene sul versante destro del monte, ignorando una deviazione a sinistra, per giungere infine sulla pianeggiante e panoramica cima, invasa in parte da arbusti spinosi (m. 781 – h. 0.20 dal Colle San Salvatore). Un'ampia conca prativa collega il punto più alto alla cima sud, caratterizzata da un cippo in pietra. La zona attorno alla cima è ancora oggi utilizzata , anche se con intensità inferiore rispetto al passato, come pascolo. Si notano i resti delle “caselle”, citate nell'introduzione alla gita. Dal cippo inizia la discesa lungo la cresta seguendo una ripida traccia con a lato dei paletti gialli del metanodotto. Si raggiunge una pista dissestata che scende sempre ripida verso un colletto su cui si trova la stazione di controllo del metanodotto (m. 650 – h. 0.30 dalla cima). Si tralascia la pista che scende verso Pietrabruna per salire, con dolce la traccia vicino ai paletti gialli del metanodotto, l'ampio pratone che conduce al Monte Croce (m.680). Si prosegue quindi in discesa, sempre in direzione SE, passando di fianco a un traliccio dell'alta tensione. Circa 200 m. dopo il traliccio si abbandona la traccia per svoltare a destra su una mulattiera che, dopo un breve tratto in mezzo a una fitta vegetazione, scende , sempre evidente, con tratti perfettamente selciati, lungo il crinale in mezzo ad arbusti spinosi con pochi alberi. La discesa termina presso una stradina asfaltata nei pressi della chiesetta di San Bernardo (m. 350 – h. 1 dalla stazione del metanodotto), sopra l'abitato di Pompeiana. Si prosegue in discesa lungo la stradina per giungere, dopo circa 10 minuti, all'incrocio con la strada asfaltata che collega Pompeiana a Castellaro. Si segue verso destra la strada, poco trafficata, che, con alcuni saliscendi, tra gli ulivi, ci conduce in circa 3 Km. a Castellaro (h. 0.45 dall'incrocio).

Tempo e dislivello: h. 4.30 circa – 14 Km. - dislivello 650 m.

Attrezzatura: Scarponi a suola rigida – bastocini.

Difficoltà: E (escursionistico)

Partenza: Bussoleno Piazza Mercato 6.00

S.Antonino Poste 6.10

Chiusa S.Michele Ex Bowling 6.15

Avigliana Elisée 6.20

Rivoli Auchan 6.30

Costo: Soci: € 18 Non soci: € 27 Giovani: € 9

Responsabili: Osvaldo Segontino (prenotazioni al 3421401220) – Alessandro Martoglio

 
 

Altre date

  • 11/02/2018 00:00

Powered by iCagenda

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.